publishing Archive

14 Growth Hacks che ho usato per arrivare a 20 milioni di visualizzazioni

Growth Hacks - Cosa ha funzionato in un caso reale di successo

Le FAQ sono i dinosauri della navigazione web

Le FAQ nascono da una visione centrata sull'organizzazione e non sul cliente

Google sta rendendo stupido il Web?

Il modello di ranking originario di Google, ha reso il web quella miniera di contenuti che è oggi. La strategia di oggi lo svuoterà di valore?

La strategia di migrazione all’elettricità

Il digitale, per le aziende è una rivoluzione non meno dirompente dell'energia elettrica, ma molti non si sono ancora accorti della portata del cambiamento in atto.

L’incessante declino della homepage

Ci comportiamo come se avessimo una homepage, ma ne abbiamo parecchie e ne curiamo una sola.

La differenza basilare tra pubblicare online e stampare

I siti web vengono ancora gestiti come se il contenuto non fosse digitale. La carta col tempo scompare, ma il contenuto digitale prolifera fino a strangolare il il sito.

Il ruolo dei contenuti nel progetto del self-service

Il self service è l'essenza del web, ma per le attività complesse, o critiche, spesso il self service si dimostra peggiore e più costoso dell'interazione con un assistente umano.

Quello che le content farm ci insegnano sui contenuti

Catie & Linds Gerry McGovern articolo orginale: What content farms teach us about content 12 Gennaio 2014 Sul Web, il contenuto ci mette in grado fare qualcosa. Una mania di pochi anni fa erano le “content farm“. Tuttavia, come Andrew Wallenstein ha scritto nel 2013 per Variety, “Il futuro delle cosiddette content farm appare

Privo di contenuti, o pieno di contenuti

Il marketing dei volti sorridenti, dei testimonial da budget stellari, che mostrano il sogno una vita scintillante e di successo, non è “Il Marketing”, ma solo un particolare tipo di marketing. E' quello di cui necessitano i grandi marchi che non possono dare dettagli dei loro prodotti al pubblico. Il guaio è nel tempo

Gestiamo ciò che ci è facile misurare

Il Key Performance Indicator più efficace ce l'abbiamo sotto gli occhi: che percentuale di visitatori riesce a completare l'attività per cui sono arrivati sul sito? Non è detto che sia facile da misurare, ma è un buon motivo per continuare a misurare il volume di traffico in arrivo o il tempo speso sul sito?