Cosa devo mettere sulla home page? – Whiteboard Friday

Video originale

Rand Fishkin

moz logo

trascrizione dal video orginale:

What Should I Put on the Homepage? – Whiteboard Friday

3 Gennaio 2014

Salve fan di Moz e benvenuti a questa nuova puntata di Whiteboard Friday, la prima del 2014. Spero abbiate trascorso un meraviglioso capodanno e delle stupende feste, in qualunque modo le abbiate celebrate.

Siccome penso che a gennaio sia il momento in cui molti di noi rivedono le basi del proprio web marketing e molte volte, anche ciò che fanno sui loro siti web, questa settimana credo che dovremmo parlare del punto di partenza di tutto: la home page. La home page è una pagina di fondamentale importanza per un sacco di motivi. Spesso si tratta di una delle pagine più trafficate, se non proprio quella più acceduta dei nostri siti. E’ anche il punto di partenza in cui le persone cercano e capire chi sia il nostro marchio, la nostra azienda e quello che facciamo. leggi il seguito …

Questo comune errore sui prezzi vi sta costando delle vendite?

Di Roger Dooley

Neuromaketing

articolo orginale:

Is This Common Pricing Mistake Costing You Sales?

4 Aprile 2013

Se avete un sito di e-commerce, quante volte i clienti vi fanno una visita (spesso a seguito di un costoso click a pagamento) e finiscono per andarsene senza comprare niente? I carrelli della spesa abbandonati sono un evento fin troppo comune? Oppure, se i clienti visitano il vostro negozio, quanto spesso li vedete confrontare diversi articoli, per poi non comprarne nessuno e proseguire oltre? Se avete in magazzino articoli del genere (e chi non li ha?), il problema potrebbe essere il loro prezzo. leggi il seguito …

Realizzare pagine SEO, per servire argomenti e persone invece che keyword e ranking – Whiteboard Friday

Video originale

Rand Fishkin

moz logo

trascrizione dal video orginale:

Building SEO-Focused Pages to Serve Topics & People Rather than Keywords & Rankings – Whiteboard Friday

20 Dicembre 2013

Salve, fan di Moz e benvenuti a questa nuova puntata di “Whiteboard Friday”. Questa settimana, voglio parlarvi della tecnica classica per realizzare pagine SEO, mirate alle parole chiave ed al ranking, confrontandola con la tecnica più moderna in cui si cerca di farlo, tenendo invece presente le persone e gli argomenti. Quindi, passeremo in rassegna il modello classico e vi mostrerò perché dobbiamo evolverci. leggi il seguito …

Progettare un sito web per i bambini: una vera sfida

Jane Quibly

UsabilityGeek-Logo-small

articolo orginale:

Designing A Child-Friendly Website: A True Challenge
2 dicembre 2013

I web designer non pensano spesso a progettare siti web adatti ai bambini, fino al momento in cui si devono considerare i bambini di uno specifico gruppo di età, come target. Un decennio fa era impensabile che un bambino di tre anni fosse in grado di usare un computer, oggi svariati siti web sono progettati appositamente per loro.

Nell’ultimo decennio la proliferazione di hardware a prezzi accessibili e l’esplosione dei giochi, dei siti di social networking, delle TV via cavo e satellitare e degli smartphone e le loro applicazioni, hanno avuto l’effetto del pifferaio magico sulla generazione dei bambini, che oggi sono cresciuti. I vantaggi incomparabili del potere che Internet conferisce ai suoi utenti, ora rischiano di essere superati dal richiamo del lato non informativo di questa tecnologia. leggi il seguito …

Consigli e idee di social media marketing da un marchio grande e barboso

Jeff Bullas

logo blog Jeff Bullas blog

articolo orginale:

Social Media Marketing Tips and Insights from a Big Boring Brand

Molte volte viene sollevata la questione: “il mio è un genere di prodotto noioso, allora come posso utilizzare i social media per aumentare le vendite e creare brand awareness?

Molte imprese tradizionali pensano ancora che Facebook, Twitter, Pinterest e Instagram, siano per gli adolescenti, per quelli sotto i 30 o per le mamme blogger.

Il social media marketing è visto soprattutto come una provincia del business che tratta direttamente con i consumatori. La nuova realtà è che “il social media marketing non è il canale, ma ciò che ci va dentro: il contenuto!leggi il seguito …

Elaborare una strategia per il Responsive Design

Jared M. Spool

User Interface Engineering

articolo orginale:

Devising a Strategy for Responsive Design

29 Gennaio 2013

Quest’anno, sarà difficile trovare un’organizzazione che non abbia come priorità quella di rendere responsive il proprio sito web. Eppure, parlando alle organizzazioni che si muovono in questa direzione, abbiamo scoperto che non hanno ancora definito la loro strategia per arrivarci.

Tattiche di base

Quasi tutto ciò che si legge sul responsive design comincia con quella che io chiamo la tattica di base, gli elementi di base che rendono ‘responsive’ i siti responsive. Non si possono ignorare, costituiscono le fondamenta della strategia globale. leggi il seguito …

Quando un’attività di minimo interesse per il cliente è importante per l’organizzazione

Gerry McGovern

articolo orginale:

When a tiny task is important to the organization

17 Novembre 2013

Se aiutate i clienti in quello che vogliono fare saranno più propensi ad aiutare voi.

Quando la Norwegian Cancer Society fece votare le persone su ciò che ritenevano più importante, ecco quali furono le loro priorità:

  1. Trattamento
  2. Sintomi
  3. Prevenzione
  4. Ricerca

Le attività di minimo interesse in fondo alla lista includevano:

  1. Donazioni
  2. Regali
  3. Relazione annuale
  4. Comunicati stampa

La prima attività “Trattamento”, ottenne tanti voti, quanti quelli totalizzati dalle ultime 22 attività di bassissimo interesse. Ciò che risultò evidente è che fare una donazione non era una delle priorità per le persone che avevano visitato il sito. leggi il seguito …