Quando il vostro sito ha bisogno di SEO prima che di Social Media

Di Jennifer Laycock

Search Engine Guide

articolo orginale:

How to Know When Your Site Needs SEO Before Social Media

13 luglio 2010

Di tanto in tanto mi capita di parlare al telefono con un potenziale cliente, cercando di convincerlo a sospendere per il momento la nostra conversazione ed a chiamare il mio direttore associato di Search Engine Guide Degeyter Stoney. Perchè?

Perché si trovano nella situazione in cui, per avere un sito di successo, devono concentrarsi sia su i motori di ricerca che sui social media, ma hanno il budget solo per fare una cosa alla volta … ed in questo momento, devono mettere in attesa i social media, per concentrarsi invece sui motori di ricerca.

Per quanto mi piaccia lavorare con le aziende, per costruire strategie sostenibili sui social media, la verità è che i miei servizi non sempre sono il miglior investimento. Ci sono momenti in cui è semplicemente più sensato focalizzare l’azione, sui motori di ricerca. In effetti, fare la scelta giusta su dove dovete iniziare l’attività di marketing, può essere essenziale per generare quelle entrate supplementari necessarie, per consentirvi di investire su entrambi i fronti: social media e SEO.

Se vi trovate nella situazione di non sapere da dove cominciare, qui ci sono tre criteri fondamentali per decidere se l’ottimizzazione dei motori di ricerca è il miglior punto di partenza (prossimamente, daremo un’occhiata su quando è meglio cominciare con i social media).

Indizio 1: quando disponete di un sito ben consolidato, ma con poco traffico

Diciamo che state facendo business online da diversi anni, avete un sito web avviato e lo utilizzate proficuamente per generare contatti o per spingere le vendite; avete un buon livello di traffico ed i tassi di conversione sono abbastanza buoni. Adesso siete ad un punto in cui volete incrementare il business, ma i vostri sforzi non soddisfano le aspettative.

Questo è un buon momento per ingaggiare un esperto di ottimizzazione sui motori di ricerca. Un buon SEO sarà in grado di analizzare i vostri dati di traffico e abbinare ciò che trova con una robusta ricerca delle keyword, così da stabilire il modo più efficace per mettere il vostro prodotto sotto gli occhi dei potenziali clienti, che potrebbero stare cercandolo. Può fare leva sulla affidabilità di un business di lunga data come il vostro e sulla credibilità che avete stabilito, per cercare nuovi clienti e portare il vostro sito all’attenzione di un più grande pubblico di cercatori motivati.

Se questo è il vostro caso, investire i vostri soldi in ottimizzazione sui motori di ricerca, per raccogliere i clienti che stanno cercando (ma non trovano) il vostro prodotto o servizio, è la cosa più sensata da fare.

Indizio 2: quando il prodotto o servizio ha un processo di vendita basato sulla ricerca

Ci sono alcuni prodotti di cui le persone si innamorano a prima vista. Noi li chiamiamo “acquisti di impulso”. Ci sono altri prodotti che richiedono un processo di ricerca abbastanza lungo prima che abbia luogo l’acquisto. Questi sono i tipi di prodotti che si sposano perfettamente con l’ottimizzazione sui motori di ricerca.

Se vendete un prodotto che costa più di $25 e che è in concorrenza con altri prodotti analoghi, probabilmente ricadete nel regno delle vendite basate sulla ricerca. Ciò significa che le persone inizieranno con ricerche generiche (per esempio, ‘lettore DVD portatile’), passeranno alla raccolta di informazioni sull’acquisto (per esempio, ‘miglior lettore DVD portatile sotto i 100 dollari’) ed infine faranno una ricerca con un prodotto specifico in mente (Phillips PET741B/37).

Per questi tipi di prodotti, è essenziale assicurarsi che il sito sia ben ottimizzato. Se non entrate in contatto con questi clienti in più punti durante il processo di ricerca, è altamente improbabile riuscirci, quando per loro arriva il momento di acquistare.

Indizio 3: quando vendete qualcosa che la gente vuole già

Se spendete una valanga di soldi in pubblicità off-line (affissioni, radio, tv, stampa, ecc..), ma il sito non è correttamente ottimizzato, state facendo un errore clamoroso. Infatti, se vendete un prodotto che è già ben consolidato e popolare, ma non ricevete né il tipo di traffico, né le vendite, che speravate, probabilmente è saggio focalizzarsi sull’ottimizzazione SEO del vostro sito, prima di qualsiasi altra cosa.

Un rapido passaggio in uno strumento gratuito di ricerca di keyword, può essere illuminante, quando si tratta di questa situazione. Se legioni di consumatori sono alla ricerca di ciò che vendete … l’ottimizzazione sui motori di ricerca deve essere la vostra prima tappa nel mondo del marketing online. Se non lo è, state semplicemente lasciando i clienti sul tavolo affinché li raccolga il vostro concorrente più vicino che disponga di un budget per il marketing.

Le migliori campagne di marketing su Internet sono integrate

In un mondo ideale, ogni azienda avrebbe un budget da investire in una campagna di marketing online ben integrata. Potrebbero concentrare gli sforzi sull’ottimizzazione per i motori di ricerca, il web analytics, le inserzioni a pagamento, i social media e la gestione della reputazione online. I team di ciascuna di queste specialità, lavorerebbero in sintonia, per verificare, perfezionare e lanciare, le campagne più efficaci possibili.

Poiché questo non è sempre possibile, è importante concentrare i mezzi di cui si dispone, nel settore che offre il ritorno più elevato e più rapido. In questa maniera, spesso l’azienda può veder aumentare le vendite ed i profitti, in modo sufficiente da giustificare l’investimento sulla voce successiva della loro lista delle azioni di marketing. Teoricamente questo ciclo continua fino a quando non avrete una forte presenza del marketing in tutti i settori del web. Fino ad allora, investite i primi soldi con saggezza.

Jennifer Laycockjennifer laycock small

Questo articolo è stato ripubblicato con l’autorizzazione di Search Engine Guide. Per altri articoli e informazioni, visitate il sito http://www.searchengineguide.com/

Traduzione di

Stampa articolo Scarica il file in formato PDF

Elenco Articoli di Jennifer Laycock

Post A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *