Fattore di freschezza: 10 illustrazioni su come i nuovi contenuti possano influenzare il ranking

Di Cyrus Shepard

SEOmoz

articolo orginale:

Freshness Factor: 10 Illustrations on How Fresh Content Can Influence Rankings

13 Dicembre 2011

Nel 2003, gli ingegneri di Google presentarono un brevetto che avrebbe scosso il mondo SEO, sotto il nome di ‘Document Scoring Based on Document Content Update‘. Il brevetto non solo ci offrì uno sguardo nella mente del più grande motore di ricerca al mondo, ma dette anche un’idea della direzione precisa che Google avrebbe preso negli anni a venire.

Nella sua serie, sui 10 brevetti relativi ai motori di ricerca più importanti di tutti i tempi, Bill Slawski mostra come quel brevetto abbia generato numerosi brevetti ‘figli’. Questi brevetti spesso sono quasi dei duplicati, con delle piccole varianti (l’ultimo è stato scoperto di recente, nell’ottobre del 2011). Molti dei cambiamenti algoritmici che osserviamo oggi sui risultati, sono semplicemente miglioramenti di quelle idee originali, concepite anni fa dagli ingegneri di Google.

Uno di questi aggiornamenti recenti, è stato il Freshness Update di Google, che pone maggiore accento sul restituire contenuti web più freschi, per determinate query. Il modo preciso in cui Google determina la freschezza dei contenuti, è stato esplorato e brillantemente esposto da Justin Briggs nella sua analisi dei brevetti di Google originali. A Justin va tutto il merito di aver portato alla luce quei risultati e di aver contribuito ad ispirare questo post.

Anche se il recente Freshness Update ha ricevuto molta attenzione, in realtà Google ha valutato i contenuti
sulla base della loro freschezza, per anni.

Come Google valuta i contenuti freschi

Il ‘Google Fellow’ Amit Singhal, spiega che “ricerche diverse hanno diverse esigenze di freschezza”.

Questa affermazione implica che Google misura tutti i documenti in base alla loro freschezza, poi conferisce un punteggio ad ogni pagina, a seconda del tipo di interrogazione; per cui, mentre alcune interrogazioni hanno bisogno di contenuti nuovi, Google continua ad utilizzare ancora i vecchi contenuti, per altre richieste (ne parleremo meglio più avanti).

Singhal descrive i tipi di parole chiave della ricerca, che con più alta probabilità richiederanno contenuti nuovi:

  • Avvenimenti recenti o temi caldi: “occupazione di protesta ad Oakland”, “Blocco dell’NBA”
  • Eventi ricorrenti con regolarità: “punteggi campionato”, ” dancing with the stars” (reality show n.d.t.), “profitti Exxon”
  • Aggiornamenti frequenti: “migliore reflex”, “recensioni subaru impreza”

I brevetti di Google ci offrono una ineguagliabile comprensione di come si possano valutare i contenuti web, utilizzando segnali di freschezza ed il ranking conseguente.

Dovete considerare che queste non sono regole ferree, ma teorie coerenti con le richieste di brevetto, con le esperienze di altri SEO e con esperimenti effettuati nel corso degli anni. Niente può sostituire l’esperienza diretta, quindi usate il vostro giudizio e sentitevi liberi di effettuare i vostri esperimenti in base alle informazioni che seguono.

Le immagini sono pubblicate su gentile concessione del mio grafico preferito, Dawn Shepard.

1. Freschezza per data di nascita

Ad una pagina web viene assegnato punteggio di “freschezza”, in base alla sua data di nascita, che decrementa nel tempo. Questo punteggio può spingere un contenuto per certe query di ricerca, ma si smorza con l’invecchiare del contenuto.

La data di inizio spesso corrisponde a quando Google viene a conoscenza del documento, come quando Googlebot lo indicizza per la prima volta, oppure quando scopre un link che lo punta.

Freschezza per data di nascita

“Per alcune interrogazioni, i vecchi documenti possono essere più favoriti di quelli nuovi. Di conseguenza, può essere vantaggioso, regolare il punteggio di un documento in base alla differenza (in età) rispetto all’età media del set dei risultati”.
Nota: Tutte le citazioni sono tratte dalla domanda di brevetto per gli Stati Uniti ‘Document Scoring Based on Document Content Update

2. (Quanto) le modifiche apportate al documento, ne influenzano la freschezza

L’età di una pagina web o di un dominio non è l’ unico fattore di freschezza. I motori di ricerca possono valutare la freschezza di un contenuto modificato con regolarità, diversamente da un contenuto che non cambia. In questo caso, la quantità di variazione sulla vostra pagina web gioca un ruolo.

Per esempio, il cambiamento di una sola frase non avrà un impatto altrettanto grande sulla freschezza, come un cambiamento rilevante nel il corpo del testo principale.

Freschezza per variazioni

“Inoltre, un documento con una quantità relativamente ampia di contenuti aggiornati nel corso del tempo potrebbe essere valutato diversamente, da un documento in cui, nel tempo, venga aggiornata una quantità relativamente piccola del suo contenuto”.

3. La frequenza di variazione del documento impatta la freschezza

Un contenuto che cambia più spesso è valutato in modo diverso rispetto ad un altro che cambia solo ogni qualche anno. Si pensi, per esempio, alla homepage del New York Times, che si aggiorna quotidianamente ed ha un alto grado di variazione.

Frequenza di variazione e freschezza

“Per esempio, un documento il cui contenuto viene modificato spesso può essere valutato in modo diverso rispetto a un documento il cui contenuto rimane statico nel tempo. Inoltre, un documento in cui, nel tempo, una parte relativamente grande del suo contenuto viene aggiornata, potrebbe essere valutato in modo diverso da un documento in cui nel tempo ne viene variata una quantità relativamente ridotta”.

4. La freschezza è influenzata dalla creazione di nuove pagine

Invece di rivedere singole pagine, nel corso del tempo si aggiungono pagine web completamente nuove. Questo è il caso della maggior parte dei blog. I siti web che aggiungono nuove pagine ad un tasso più elevato possono guadagnare un punteggio di freschezza maggiore, rispetto ai siti che aggiungono contenuti con minore frequenza.

Alcuni SEO insistono che ogni anno, si dovrebbero aggiungere il 20-30% di pagine nuove al sito. Ciò offre l’opportunità per creare contenuti freschi e rilevanti, anche se non si dovrebbe trascurare il vecchio contenuto, qualora necessiti della nostra attenzione.

Freschezza da nuove pagine

“La UA (update amount n.d.t.) può essere determinata anche in funzione di uno o più fattori, come ad esempio il numero di pagine nuove o uniche, associate a un documento in un determinato periodo di tempo. Un altro fattore che potrebbe includere il rapporto tra il numero di pagine nuove o uniche, associato ad un documento in un determinato periodo di tempo, rispetto al totale del numero di pagine associate a tale documento”.

5. Le variazioni ai contenuti importanti contano di più

Le modifiche apportate in aree “importanti” di un documento, segnaleranno una freschezza diversa rispetto alle modifiche apportate ai contenuti meno importanti. I contenuti meno importanti comprendono la navigazione, la pubblicità ed i contenuti molto oltre la prima schermata. I contenuti importanti sono generalmente nel corpo principale del testo e stanno dentro la prima schermata.

Variazioni ai contenuti principali

“… Ai contenuti ritenuti poco importanti, se aggiornati o cambiati, come Javascript, commenti,
pubblicità, elementi di navigazione, contenuto uguale per tutte le pagine (boilerplate), o data e ora, può essere assegnato un peso relativamente basso, o addirittura ignorato del tutto nella determinazione dell’UA”.

6. La frequenza di crescita di nuovi link indica Freschezza

Se una pagina web vede un aumento del suo tasso di crescita del numero di link entranti, questo potrebbe essere un segnale di rilevanza per i motori di ricerca. Per esempio, se la gente inizia a puntare link al vostro sito web personale, perché state per sposarvi, il vostro sito potrebbe essere considerato più rilevante e fresco (finché dura questo evento).

Detto questo, un insolito aumento nell’attività di acquisizione dei link, può anche indicare la creazione di link di tipo spam o l’uso di tecniche manipolative. Fate attenzione, perché i motori è probabile che svalutino tale comportamento.

Freschezza da variazione crescita inbound link

“… Una tendenza al ribasso del numero o del tasso acquisizione di nuovi link (ad esempio, in base al confronto tra il numero o frequenza di nuovi link misurati in un periodo di tempo recente rispetto a un periodo di tempo più vecchio), potrebbe indicare per il motore di ricerca 125 (un motore generico del network n.d.t.) che un documento è superato, nel qual caso, il motore di ricerca 125 può diminuire il punteggio del documento”.

7. I link da altri siti freschi, passano punteggio di freschezza

Link da siti che hanno un punteggio di freschezza elevato, possono aumentare il punteggio di freschezza dei siti che referenziano.

Per esempio, se si ottiene un link da un vecchio sito statico, che non è stato aggiornato negli anni, questo non passa lo stesso valore di freschezza, di un link da una pagina nuova (per esempio, la homepage di Wired.com). Per questo fenomeno, Justin Briggs ha coniato il termine FreshRank.

Link da siti 'freschi' passano freschezza

“Il documento S può essere considerato fresco, se n% dei link verso S sono freschi, o se i documenti contenenti link verso S sono considerati freschi”.

8. Una Variazione dei segnali generati dall’anchor text, può svalutare un link

Se un sito cambia radicalmente nel corso del tempo, ha senso che cambi pure ogni testo dei nuovi link, che puntano alla pagina.

Per esempio, se si acquista un dominio che tratta automobili e poi cambiate i contenuti in ‘cottura al forno’,
nel corso del tempo, il nuovo testo di ancoraggio in entrata, si sposterà da ‘automobili’ a ‘biscotti’.

In questo caso, Google potrebbe stabilire che il vostro sito è cambiato così tanto che il testo di ancoraggio precedente non è più rilevante e quindi svaluterà interamente questi vecchi link.

Anchor text

“La data di apparizione o di variazione del documento a cui punta il link può essere un buon indicatore della
freschezza del testo di ancoraggio, in base alla teoria che un buon testo di ancoraggio può restare invariato quando un documento viene aggiornato, se è ancora rilevante e valido”.

9. Il comportamento degli utenti indica Freschezza

Che cosa succede quando il contenuto una volta meraviglioso diventa vecchio e obsoleto? Ad esempio, il
sito ospita un orario degli autobus locali … del 2009. Come il contenuto diventa obsoleto, la gente dedica meno tempo al vostro sito; preme il pulsante ‘indietro’ e torna ai risultati di Google per scegliere un altro url.

Google raccoglie gli indicatori del comportamento di questi utenti e valuta i contenuti di conseguenza.

Freschezza dal comportamento degli utenti

“Se per una determinata query, viene restituito un certo documento e nel tempo, o all’interno di una finestra temporale, gli utenti trascorrono in media, o più o meno tempo, sul documento, a parità di query (o per query simili), allora si può utilizzare questo indicatore, come segnale che il documento è rispettivamente, fresco oppure obsoleto”.

10. Documenti più vecchi vincono ancora in determinate ricerche

Google si rende conto che il risultato più recente non è sempre il migliore. Si consideri una query di ricerca per “Magna Carta”: Un risultato vecchio e autorevole, in questo caso, è probabilmente meglio; avere un documento stagionato, può effettivamente aiutare.

Il brevetto di Google suggerisce di determinare il requisito freschezza per una query sulla base dell’età media dei documenti recuperati per la query.

Non sempre la freschezza è vincente

“Per alcune query, estrarre documenti con contenuti che non hanno subito modifiche di recente, può essere più vantaggioso che avere documenti variati di recente. Di conseguenza, può essere utile regolare il punteggio di un documento, in base alla differenza dalla data di variazione media, del set di risultati”.

Conclusioni

L’obiettivo di un motore di ricerca è quello di restituire i risultati più rilevanti per gli utenti. Da parte vostra, ciò richiede una valutazione onesta dei contenuti di cui disponete. Quale parte del vostro sito trarrebbe maggiori vantaggi dalla freschezza?

Il vecchio contenuto, che esiste semplicemente per generare visualizzazione pagine, ma realizzano poco altro, fa più male che bene al web. Invece, un eccellente contenuto che continua a rispondere alle domande dell’utente, può rimanere fresco per sempre.

Siate freschi, siate rilevanti, ma soprattutto, siate utili.

Cyrus ShepardCyrus Shepard

Traduzione di

SEOmoz non è affiliato con questo sito e non ha visionato questa traduzione. SEOmoz fornisce i migliori strumenti e risorse SEO del Web.

Stampa articolo Scarica il file in formato PDF

Elenco Articoli di Cyrus Shepard

 Iscriviti alla newsletter


Argomenti correlati: seo.

Lascia un commento