3 Previsioni SEO per il 2016 che dovete conoscere

Huyen Truong

logo blog Jeff Bullas blog

articolo orginale:

3 SEO Predictions You Need to Know for 2016

A me Google spaventa.
E a voi?
Sembra che siano sempre sul punto di fare un grande cambiamento all’algoritmo di ricerca.
Come marketer ci sentiamo ammanettati, imbavagliati e legati ad una sedia, perché i motori di ricerca possono farci quello che vogliono.
Recentemente ho partecipato al Search Marketing Expo e mi ha aiutato; ora ho le idee un po’ più chiare e Google non sembra più così terrorizzante.

Oggi voglio condividere con voi le mie conclusioni più importanti e le previsioni SEO che ho imparato alla più famosa conferenza di search marketing del mondo. Se il content marketing, il ranking nella ricerca e la SEO sono una componente fondamentale del vostro lavoro, allora questo potrebbe essere l’articolo più importante che leggerete quest’anno.

La battuta finale? La ricerca mobile e il riconoscimento vocale stanno plasmando il futuro della SEO e Google nelle interrogazioni pone sempre più accento sulle “risposte dirette“.

Ecco cosa devono sapere gli imprenditori, chi lavora nel marketing digitale, i creatori di contenuti e gli esperti di SEO, su questi cambiamenti e come influenzano il loro lavoro ed i loro siti web.

1. Il mobile è il futuro

Nel 2016 le ricerche da cellulari supereranno quelle dai desktop

Secondo eMarketer, il 2015 vedrà la ricerca mobile raggiungere il punto di svolta, ossia la fase in cui la maggior parte della spesa, del traffico organico e dei click a pagamento proverrà da smartphone e tablet, piuttosto che dal tradizionale canale della ricerca fatta dai desktop e laptop.

Mobile-search-advertising-spend

Figura 1: Aumento della spesa pubblicitaria nella ricerca da mobile nel corso del tempo 2013-2018

Cosa significa questo per la vostra azienda?

Oltre a rendere il vostro sito web utilizzabile dai dispositivi mobile e responsive per tutti i dispositivi, è necessario che andiate un po’ oltre.

Significa che dovete avere un approccio mentale “mobile” per tutte le decisioni relative al vostro sito web e quelle basate sui prodotti. Valutate come il vostro contenuto apparirà sullo smartphone prima di definire il vostro sito web, le pagine di prodotto, le pagine di servizio e il layout.
L’obiettivo è quello di dare agli utenti mobili la stessa esperienza ottimale di quando visitano siti fatti per i desktop.

In altre parole, le aziende devono riflettere su tutti i seguenti aspetti: strategia di mobile marketing, mobile design, mobile search marketing e advertising, mobile e-commerce e pagamenti mobile, mobile CRM (customer relationship management), coupon per mobile e integrazione local-social del mobile.

PlusNet-mobile-mindset-for-SEO

Figura 2: Un caso di studio di PlusNet cui l’approccio “mobile first” ha portato ad un aumento delle conversioni da mobile.

Mobile-design-tips-for-SEO

Figura 3: La differenza tra passato e presente del mobile design. Si notino la nuova attenzione per una migliore esperienza visiva e l’uso dello spazio per evidenziare gli elementi importanti della pagina web.

Example-of-mobile-design-Zazzle

Figura 4: Esempio di modifiche apportate da Zazzle al mobile design

Che cosa ha fatto Zazzle?

  • Ha creato pagine di prodotto più mirate e più semplici,
  • ha mantenuto solo le informazioni del prodotto utili per gli utenti mobile,
  • ha elencato i prodotti in base alla popolarità che hanno fra gli utenti mobile,
  • ha creato promozioni e offerte solo per mobile

I risultati?
Un aumento del 186% delle vendite da mobile.

Call-only-ads-in-search

Figura 5: La tattica di utilizzare annunci “Call-Only” può funzionare bene per le aziende che vogliono aumentare le conversioni per le chiamate da smartphone. Questo modalità può funzionare per prodotti o servizi su cui gli utenti non hanno bisogno di acquisire una conoscenza approfondita e vogliono una risposta immediata, per esempio: traslochi, deposito materiali, lavanderia, noleggio auto, ecc …

Promuovete il vostro business su Google Search, Maps e Google+

Il 50% dei consumatori visita un negozio il giorno stesso averlo cercato su uno smartphone.
Il 72% dei consumatori che hanno cercato informazioni locali su uno smartphone ha visitato un negozio entro 8 chilometri* (Fonte: Google, maggio 2014)
il del 69% degli australiani usa i social media e di questi il 30% pubblica una recensione.* (Fonte: YP Sensis 2014)

La grande crescita della ricerca da mobile avrà il maggior impatto sui business locali; in particolare, i punti vendita e le strutture ricettive come ristoranti, bar e alberghi.

Questo sottolinea l’importanza di avere il vostro business elencato su Google Plus Local, Google Maps e di personalizzare accuratamente come apparite nella ricerca; le aziende devono devono assicurarsi di aver inserito la descrizione completa dei prodotti o servizi, le immagini, i video e le recensioni dai social media.

2. La crescita della ricerca vocale

La prossima volta che utilizzate Siri, Cortana, o Google Now, pensate a come è diversa l’interazione.

Examples-of-voice-search

Figura 6: la ricerca vocale è ora disponibile su Apple Siri, Google Now e sui telefoni Windows Cortana.

Nella ricerca testuale digitate qualcosa come “Home Depot” e fate clic sull’indirizzo per trovare la sua posizione.

Con la ricerca vocale, dite: “dov’è il Home Depot più vicino?”

Pensate a come avete iniziato la ricerca, avete aperto la casella di ricerca tramite il tocco, o avete chiamato l’assistente dicendo “OK, Google”?

Non molto tempo fa un’agenzia, Rosetta, pubblicò un brillante articolo che sosteneva l’ipotesi eccezionale che la ricerca vocale fosse caratterizzata dall’uso, nella domanda, delle parole “chi”, “cosa”, “dove”, “perché” e “come”.

Questi sono i termini usati nella domanda, che definiranno i nostri mutevoli schemi di ricerca sui dispositivi mobili.

Invece le ricerche del desktop saranno orientate ai contenuti di approfondimento che non possono essere risolte in una breve forma schematica.

Mobile-device-search-volume-growth

Figura 7: come si può vedere la crescita dei tablet è la più alta, a causa della maggiore diffusione della rete Wi-Fi e della ricerca vocale.

Ready-to-act-based-on-search-queries

Figura 8: Il livello di predisposizione ad agire cambia al variare dei diversi termini di ricerca utilizzati.

Come forse saprete, Google sta per lanciare la funzione di ricerca vocale sulle sue app. La ricerca vocale cambia i comportamenti dei consumatori, si muove più velocemente della ricerca digitata, anche se Google non ha ancora diffuso le statistiche esatte sulla superiorità del riconoscimento vocale nella ricerca.

In parte questo cambiamento è motivato dalla volontà di sposare la crescente popolarità della ricerca mobile e per rendere il motore di ricerca più efficiente, risparmiando tempo e sforzo ai consumatori.

La ricerca conversazionale consente agli utenti di rispondere su fatti e domande immediate del tipo “dammi gli alberghi nel quartiere commerciale di Sydney”, e può successivamente perfezionare la ricerca con: “trovami l’albergo meno caro del quartiere commerciale di Sydney”.

Si può percepire quanto sia efficiente il sistema di ricerca assistita, che rende l’intero processo molto più facile per il consumatore pressato dal tempo.

Che cosa si può fare per cogliere questo cambiamento?

E’ necessario che miglioriate il vostro lavoro sulla SEO locale. I risultati della ricerca dipendono da molti fattori, tra i quali: dettagli esaustivi sui prodotti o servizi (prezzi, ubicazione), recensioni e citazioni local.
Tutti questi sono fattori importanti per far sì che il vostro sito abbia un ranking elevato nei risultati delle ricerche.

Oggi è importante che rendiate le vostre app accessibili alla ricerca. La app sono sempre più integrate nei risultati della ricerca di Google, da quando ha iniziato a indicizzare contenuti delle app. Di conseguenza, le aziende possono assicurarsi che le loro app appaiano nei risultati della ricerca sotto la ricerca specializzata per il “Web” e le “App” , diventando più accessibile agli utenti.

App search

 

Example-of-apps-appearing-in-a-search-tab
Figura 9: Esempio di applicazioni che appaiono nei risultati di ricerca

Un altro punto essenziale che ho appreso dalla conferenza, è stata l’importanza del mix tra content marketing e SEO.

E’ importante integrare la strategia SEO con il marketing dei contenuti.

Per esempio, condurre una ricerca completa sulle parole chiave della Long Tail, per identificare le parole e le frasi popolari che gli utenti usano nella ricerca, è necessaria, o pertinente, solo quando è combinata con una strategia di contenuti rilevanti che potrebbero includere FAQ, Fatti, articoli “come si fa per”, video che spiegano qualcosa, e così via .

Long-tail-keyword-research-example-spreadsheet
Figura 10: Esempio di ricerca di parole della long tail di Result Driven SEO.

Analizzate le vostre parole di Long Tail per trovare degli schemi e considerate di utilizzare quelli che includono frasi di sei o sette parole, tra cui frasi di domanda sia positive che negative. Poi potete scrivere i contenuti utilizzando quei termini (da dopo l’avvento di Hummingbird, oggi vale la pena di raggrupparle per l’intento del cercatore: stesso contenuto per più combinazioni di keyword – n.d.t.).

Voice-searches-and-long-tail-keywords-graph
Figura 11: le ricerche vocali contengono più parole, questo significa che le parole chiave della long tail sono ancora più importanti come parte del processo SEO.

Google non ha ancora espresso commenti su come la ricerca conversazionale avrà sulla composizione delle liste di annunci a pagamento, ma dubito si verificheranno cambiamenti significativi bel breve termine.

3. Dati strutturati e risposte dirette sono il trend del momento

Le risposte dirette sono il tentativo di Google di mostrare la risposta esatta alla query di ricerca nella parte superiore della pagina di ricerca. Originariamente non sono stati progettati con il mobile in mente, ma i requisiti e i vincoli della ricerca mobile hanno spinto la sua crescita.

Le cattive notizie

  • Google: “abbiamo costruito Google per gli utenti, non per i siti web”.
  • Circa il 19% delle query comporta risposte ricche o dirette

direct-answer
Direct answer

Rich Answer
Rich answer

  • Male per i motori di ricerca specializzati e comparativi: siti meteo, ricerche articoli commerciali, pagine gialle e siti con i testi delle canzoni.
  • Se la vostra strategia di business è quella di raccogliere e presentare dati e fatti di cui non siete i proprietari, ora Google è un concorrente diretto.

Le buone notizie

  • La maggior parte delle piattaforme di risposta dirette non hanno valore commerciale.
  • Alcuni motori di risposte (Weather Underground) forniscono i dati a Google su licenza, da cui ulteriori entrate + flusso di traffico.
  • Se siete la risposta ad una risposta diretta (qual è il miglior ristorante di Sydney), allora è un bella vita comunque!
  • Circa il 75% delle volte ci sono comunque i link alla fonte delle informazioni.
  • La maggior parte delle ricerche non può essere trasformata in una risposta diretta e molte sessioni di ricerca attraversano più fasi successive.
  • I principali siti non stanno segnalando una flessione del traffico a causa di questo (finora)

Come adattarsi

Fornite dati strutturati per tutto ciò che potete.
Vi siete mai chiesti come mai alcuni siti di e-commerce hanno le stelle gialle di valutazione, prezzi, o miniature nei risultati della ricerca? Sono i dati strutturati all’opera.

Dati strutturati suonano un po’ scoraggianti, ma è semplicemente un modo di codificare i dati nelle pagine web, in modo che i motori di ricerca possano facilmente comprendere. Questi elementi di dati possono indicare qualsiasi cosa, dal prezzo e disponibilità, ai breadcrumb (percorso di navigazione per arrivare a quella pagina – n.d.t.) e ai video.

Quindi come appaiono esattamente i dati strutturati sembrano nei risultati dei motori di ricerca?

Dati strutturati è l’informazione “extra” che si vede accanto a un sito web e meta description. Per esempio, se siete alla ricerca di un ristorante, non sarà solo vedere il nome del ristorante, ma anche informazioni aggiuntive quali orari, i prezzi e le stelle per indicare recensioni positive.
Quindi avete bisogno di uno sviluppatore web per gestire i dati strutturati e SEO per voi?
Purtroppo sì che fate, il vostro tempo è speso meglio crescere il vostro business, piuttosto che cercare di capire come implementare dati strutturati sul tuo sito web.

structured-data-reviews
Figura 12: Esempio di mark-up di tipo review e video su Google

Additional-information-next-to-reviews-in-Google-search
Figura 13: potete indicare non solo la valutazione, ma anche l’orario, il prezzo ed altre specifiche

I dati strutturati non sono esclusivamente per i motori di ricerca. Se utilizzati correttamente renderanno il vostro risultato molto più attraente ed aumentaranno il click through rate.

Strumenti e risorse per il inserire i metadati

Modificare come Google visualizza il vostro brand

Il pannello ‘Knowledge Graph’ del vostro marchio è il nuovo biglietto da visita digitale, la prima impressione del vostro marchio.

E’ il box il che appare a destra in una ricerca su Google.

Ecco come dire a Google quello che deve stare lì.

Le aziende e le persone possono ora personalizzare i propri dati nel ‘Knowledge Graph’ aggiungendo un mark-up per dati strutturati, sul loro sito ufficiale. I seguenti sono i tipi di dati che si possono personalizzare:

Structured-mark-up-in-Google-search
Figura 14: Le aziende oggi possono personalizzare il proprio logo, le informazioni di contatto e i profili sociali nel Knowledge Graph, aggiungendo i mark-up dei dati strutturati al loro sito ufficiale.

Customize-what-Google-shows-about-your-brand
Figura 15: le informazioni sul risultato Driven SEO sono accurate e, per fortuna, i nostri clienti precedenti hanno lasciato alcune buone recensioni su Google

Ricapitolando

Le ricerche mobile sono più numerose di quelle da desktop; ormai è chiaro che il mobile è il futuro del marketing digitale.

Come marketer e proprietari di siti dobbiamo pensare in termini “mobile” per tutto ciò che è digitale e dobbiamo avere una strategia di mobile marketing in atto.

Anche la ricerca vocale e le risposte dirette sono in forte crescita, cioè i contenuti di marketing e SEO dovrebbero andare assieme per rendere il sito una fonte di informazioni autorevoli.

Con la crescente integrazione delle app nei risultati delle ricerche, assicuratevi che le vostre app siano accessibili alla ricerca.

Infine, fate uso di prodotti Google come Google Plus Local e Structured Data, per rendere il sito facilmente accessibile dagli spider di Google per le ricerche testuali e vocali.

Il risultato di tutto questo dovrebbe essere un aumento dei contatti dal vostro sito web e più vendite. Buona Fortuna!

Huyen TruongHuyen Truong

logo blog Jeff Bullas blog

Huyen Truong è una SEO manager a Sydney SEO Agency – Result Driven SEO,
con una passione per aiutare le piccole e medie imprese ad essere trovate online nel mondo digitale, mediante web design adeguato ai motori di ricerca, strategie e tattiche di ottimizzazione organic per i motori di ricerca. Seguitela su Twitter per vedere i suoi ultimi articoli.

Traduzione di

Stampa articolo Scarica il file in formato PDF

Elenco Articoli di Jeff Bullas

Post A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *