5 suggerimenti per fare tweet di una potenza terrificante

Jeff Bullas

logo blog Jeff Bullas blog

articolo orginale:

5 Tips for Terrific Power Tweeting
29 Giugno 2012

Twitter è sempre stato il mio vulcanico centro di distribuzione dei contenuti dei miei blog, dal giorno in cui feci click sul pulsante “Pubblica” del mio primo post.

Mi permette di comunicare informazioni verso il mondo, in tempo reale, con semplicità e senza fronzoli.

Tutto ciò che serve è un buon titolo, un link abbreviato e alcuni hashtag (se non sapete cos’è un hashtag, ve lo spiegherò fra poco).

Quando ho iniziato con Twitter, ero come un frate impazzito che “cinguettava” qua e là, rincorrendo seguaci solo perché avevano una gran numero di follower, ma a cui non importava del social media.

Alla fine ho imparato come costruire una tribù online.

Connettersi alle tribù globali

Uno dei veri punti di forza dei social media è quello di collegare le tribù globali, che sono fatte di appassionati con gli stessi interessi; potrebbe essere la fotografia, i videogiochi o le caramelle di gelatina.

In passato le “tribù” si riunivano nei caffè o in occasione di raduni. Oggi creiamo comunità virtuali on-line, in grado di utilizzare piattaforme di social media e la tecnologia per incontrarsi (da qui il termine assegnato da Google+ alla sua funzionalità “Hangout”, per creare eventi di meeting virtuali) e parlare delle loro cose, con termini spesso incomprensibili alle persone esterne al gruppo.

Oggi le opportunità sono dettate dall’abbondanza piuttosto che dalla scarsità.

La tirannia della distanza

Anni fa le tribù erano comunità locali. La ricerca di persone con interessi simili era limitata dal tempo e dal luogo.

200 anni fa si doveva montare a dorso di un asino, per arrivare al villaggio vicino per ritrovarsi. Oggi saltiamo sugli aerei per raggiungere i nostri colleghi internazionali, che condividono la nostra stessa passione, in una conferenza o un expo. Internet ed i social network ci permettono di connettersi alle nostre tribù con video, suoni e immagini mediante collegamenti web ad alta velocità, ogni volta che ci salta il ghiribizzo.

5 buoni consigli su Twitter, per un tweeting efficiente

Tutti vogliamo essere più efficienti e trovare gli strumenti e le tattiche migliori, per ottenere i massimi risultati. Buddy Media ha appena pubblicato alcuni risultati di una loro ricerca, che rivela alcune tattiche su Twitter, che lo fanno cantare e ballare.

Suggerimento 1. Pubblicate quando le persone sono occupate

La gente al lavoro, con o senza il permesso dei loro capi, spesso ha l’account di Twitter aperto. Le persone usano Twitter per scoprire, notizie in tempo reale sui marchi e sugli eventi. Lo studio mostra che i tweet durante l’orario dalle 08:00 alle 19:00 ricevono un 30% in più di risposta.

img1 - Tweet-during-busy-hours

Suggerimento 2. Siate brevi e sintetici

Su Twitter si dispone di 140 caratteri. Alcuni cercano e riempirli (come esseri umani tendiamo un po’ a farlo). Se vi mantenete stringati, date spazio alla gente per aggiungere i loro commenti ed gli hashtags appropriati per comunicarli ai loro amici su Twitter.

La ricerca di Buddy Media ha rivelato che i tweet che contengono meno di 100 caratteri ricevono una risposta del 17% superiore a quella dei tweet più lunghi.

img2 - perform-best-when-kept-short

Suggerimento 3. Condividete contenuti

Non sprecate un tweet non includendo un link (naturalmente, a meno che non stiate conversando). I tweets con link hanno un tasso di retweet dell’86% in più rispetto a quelli senza. Volete amplificare il messaggio del vostro marchio e diffondere i contenuti? Includete un link per avere i migliori risultati!

img3-link-to-content

Suggerimento 4. Hashtag per vincere

Gli hashtag utilizzano questo carattere ‘#’, che colloca i vostri tweet nelle comunità che volete raggiungere. Ad esempio, per raggiungere i gruppi focalizzati sui social media, usate un hashtag come questo: ‘#social media’.

Lo studio ha rivelato che i tweet con gli hashtag ricevono il 200% di risposta in più, rispetto a quelli senza hashtag.

img4-Hashtag-to-win1

Suggerimento 5. Chiedete ai vostri seguaci di fare retweet

A volte basta chiedere. I tweet che richiedono esplicitamente ai seguaci un “retweet”, ottengono un tasso di retweet del 1200% in più, rispetto a chi non lo chiede. Per cui, cominciate diventare disinvolti.

img5-ask-for-retweets

E voi?

Twitter ha i suoi rituali, e imparare ad inserirsi nella tribù può valere la pena. Prendervi po’ di tempo per applicare questi risultati e suggerimenti, aiuterà il vostro blog a raccogliere più traffico e ottenere un po’ più l’attenzione.

Come sono le vostre abitudini di tweet. Potreste “tweettare” meglio?

Utilizzate gli hashtag? Avete tweet con link? Non vedo l’ora di ascoltare la vostra storia.

Jeff BullasJeff Bullas

Traduzione di

Stampa articolo in formato PDFScarica il file in formato PDF

Post A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *