Il senso del Mobile e Social

Jeff Bullas

logo blog Jeff Bullas blog

articolo orginale:

The Meaning of Mobile and Social
14 Dicembre 2012

Ci sono due tecnologie che hanno catturato l’immaginazione della mente umana negli ultimi dieci anni, che a prima vista sembravano avere un’influenza superficiale. Ora sono parte integrante della nostra cultura popolare: I “social network”, che ci permettono di condividere momenti minori come “Sto prendendo un caffè da Starbucks” e lo “smart phone”, che ci permette di condividere un evento mentre accade.

Lo si vede quando filmiamo un evento con un dispositivo mobile, per poi condividerlo su Facebook o Twitter. E’ evidente quando catturiamo un istante di tempo su Instragram e lo condividiamo con amici, familiari e followers. Si osserva quando si ricevono commenti sul nostro blog, che si trasformano in una e-mail sul cellulare.

Ci stiamo adesso rendendo conto, che il significato di tutto questo è andato ben oltre il gioco e l’espressione di se stessi.

La potenzialità sta nella forza di quella che oggi è una comunità globale e in una tecnologia che fornisce una piattaforma per esprimersi e ricevere feedback.

Perché queste due tecnologie hanno catturato la nostra immaginazione e sono state una forza così travolgente nel motivare e generare il cambiamento? Perché queste attività apparentemente innocue sono diventate significative?

1. Il portale delle possibilità magiche

Il piccolo schermo offre un portale magico verso un gigantesco mondo di possibilità di connessione a tribù globali, che trascendono la posizione fisica e la percezione della realtà.

Ci permette di sospendere l’atteggiamento critico di incredulità e sognare.

Ci fornisce accesso a informazioni e approfondimenti, offrendo possibilità apparentemente infinite. Tutto questo è avvincente e coinvolgente.

In passato, sforzo umano era mosso dalla domanda di cosa ci fosse sulla vetta della prossima collina, dietro l’angolo o al di là dell’oceano. Nell’economia della conoscenza e della cultura ci chiediamo che cosa ci aspetta oltre quel link e ciò che scopriremo dopo il click.

2. La nuova era del tribalismo globale

Il senso di appartenenza a qualcosa di più grande di noi stessi, che ci mette in relazione e ci dà significato, è una nostra istanza da tempi sempre. Mettere in comunicazione persone di credenze simili, è la spinta che creato movimenti di massa, come la religione e la politica. Ma le tribù non si limitano solo alle credenze, sono il collante anche ad interessi, hobby e passioni, condivise. Possiamo ora connetterci con tribù globali dislocate su larga scala, mediante una tecnologia poco costosa e intuitiva.

Comunità virtuali di nicchia e frazionate, possono adesso proliferare e comunicare mediante contenuti multimediali, permettendo la fioritura di nuove idee e ispirazioni.

Google ha condotto uno studio antropologico per vedere cosa prova la gente riguardo al proprio cellulare, che fornisce ulteriori approfondimenti. (Vedi la presentazione di diapositive)

3. Il sogno di raggiungere il nostro pieno potenziale

L’accesso alla tribù globale permette di dare uno sguardo nel mondo dei maggiori esperti e dei più grandi leader di pensiero. Siamo in grado di vedere quello che è possibile fare.

Lo straordinario ora è visibile e si può aspirare a raggiungerlo.

In un mondo di sette miliardi di persone, gli esempi di ciò che sembra impossibile rende possibile qualsiasi cosa. Vediamo start-up con pochi soldi, ma le idee si trasformano in grandi aziende che trasformano un intero settore di mercato. Vediamo persone da sole e con nient’altro che un computer portatile e una connessione ad internet, compiere imprese creative apparentemente magiche. Questa rapida rivoluzione di interi settori e media, indotti da singoli individui ispirati, non si misura più in termini di decenni, ma di pochi brevi anni.

Sta succedendo qualcosa di poderoso. La realizzazione di sé ora gode di una sinergia a livello globale.

4. Il feedback globale

Esprimere se stessi non è mai stato così facile. Mentre scriviamo, facciamo un video e condividiamo, produciamo un effetto sugli altri. L’espressione dei nostri pensieri e idee, cambia la nostra comunità e la nostra tribù. Può non essere un grande impatto, ma nondimeno, in qualche modo genera qualche piccolo cambiamento. In compenso, il feedback cambia anche noi stessi, quando spuntano i commenti nel nostro blog e la gente fa tweet dei nostri post e contenuti.

Quando eravamo bambini, ricevere una stella d’oro ci indicava che eravamo sulla giusta strada; i complimenti degli amici e della famiglia ci hanno rassicurato che potevamo ripetere quel comportamento. Analogamente, abbiamo smesso di compiere le azioni che avevano ricevuto una nota di biasimo.

In un mondo sociale in rete mobile, l’incoraggiamento al comportamento è efficace ed in tempo reale, mente la comunità globale vota a favore o contro la vostra espressione, mediante i “Mi piace”, i retweet ed i commenti. E’ una indicazione sul comportamento intensissima e globale.

Quando il mondo parla si tende a prendere nota.

Lo scrittore di fantascienza William Gibson ha ammesso di aver sbagliato sul web. “Non stiamo abbandonando il mondo reale per il cyberspazio, ma stiamo mappando il cyberspazio nel nostro mondo”

Questo ci da uno scorcio su un nuovo futuro di infinita ispirazione e opportunità.

Come leader di pensiero, imprenditori, uomini d’affari e creativi, abbiamo bisogno di mettere delle radici e stabilire un’intima connessione con questo mondo, in modo da rimanere rilevanti, connessi e ispirati.

Vuoi imparare come diventare un opinion leader attraverso il potere dei Social Media?

l mio libro “Blogging the Smart Way – How to Create and Market a Killer Blog with Social Media” vi mostrerà come.

E’ ora disponibile per il download. Vi mostro come creare e costruire un blog eccezionale e come far crescono la tribù, i fan ed i follwers sui social network come Twitter e Facebook. Include anche decine di suggerimenti per la creazione di contenuti contagiosi che chiedono di essere condivisi e spingono la gente a linkare il vostro blog e sito web.

Rivelo anche la tattica che ho usato per crescere i miei followers su Twitter ad oltre 120.000.

Potete anche scaricare la guida e leggerla.

Jeff BullasJeff Bullas

Traduzione di

Stampa articolo in formato PDFScarica il file in formato PDF

Post A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *