100 cose che dovreste sapere sulle persone n.50: il 9% degli uomini e lo 0,5% delle donne è daltonico

Di Susan Weinschenk

articolo orginale:

100 Things You Should Know About People — #50: 9 Percent Of Men And .5% Of Women Are Colorblind

In genere si pensa ai daltonici come persone che non vedono i colori; la maggior parte dei daltonici invece non sono ciechi a tutti i colori, piuttosto hanno un deficit nella percezione cromatica, che rende loro difficile vedere le differenze tra alcuni colori.

Diversi tipi di cecità ai colori: ci sono molti diversi tipi di cecità ai colori, ma il più comune è la difficoltà a distinguere tra rossi, gialli e verdi. Questo fenomeno è chiamato daltonismo rosso-verde. Altre forme di daltonismo, come la difficoltà a distinguere i blu dai gialli, o quelle in cui tutto appare come una tonalità di grigio, sono molto rare.

Quello che la gente vede: confrontiamo ciò che la gente vede a seconda dei diversi tipi di daltonismo. Ho riportato tre schermate di uno stesso post di questo blog; la prima immagine qui sotto è come appare a chi non ha cecità ai colori, la seconda è come appare a chi ha un daltonismo rosso-verde e l’ultima è ciò che appare a chi è affetto da cecità ai colori blu-giallo.

visione normale

daltonismo rosso-verde

Daltonismo blu-giallo

Quando i colori diventano un problema di comunicazione: dove sta tutto questo gran problema? Direte voi. La scelta dei colori che usate nelle vostre foto, illustrazioni, mappe, ecc…, può diventare fonte di problemi, se state cercando di comunicare informazioni mediante variazioni cromatiche. Ad esempio, ecco una mappa delle condizioni di guida invernale nel Wisconsin, codificata mediante i colori e sotto c’è la stessa mappa che mostra come vi apparirebbe se foste daltonici rosso-verde.

visione normale

Daltonismo rosso-verde

Se avete intenzione di usare il colore come un modo per comunicare: allora dovete avere un sistema di codifica ridondante, per esempio il colore e lo spessore della linea, in modo che le persone daltoniche siano in grado di decifrare il codice senza aver bisogno di vedere i colori specifici.

Oppure scegliere i colori che funzionano per tutti: un altro approccio è quello di scegliere una combinazione di colori che funzionerà per le persone che hanno i vari tipi di daltonismo.

Nell’esempio riportato di seguito, hanno volutamente scelto colori che sembrano uguali a tutti, indipendentemente dal tipo di deficit cromatico da cui sono affetti, ed anche ai non daltonici.

Colori universali

Potete testare i vostri colori: si possono utilizzare dei siti web per verificare gli effetti del daltonismo.

www.vischeck.com

colorfilter.wickline.org

Cosa ne pensate? Quale approccio usate per assicurarvi che le immagini funzionino per i daltonici?

Susan WeinschenkSusan Weinschenk

Traduzione di

Stampa articolo Scarica il file in formato PDF

Elenco Articoli di Susan Weinschenk

Post A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *