Smitizzare il Web analytics parte 1

Avinash Kaushik - Il web analytics

Di Avinash Kaushik

articolo orginale:

Web Analytics Demystified

Sei nuovo nel Web analytics?  Confuso sul Web analytics? Pensi che sia troppo difficile? Spaventato dagli strumenti e dai consulenti? Questo articolo è per te, il suo obiettivo è: smitizzare il Web analytics! Ebbene sì!

Il Web analytics è complesso. Questo è ciò che è: complesso. Afferrata la sfumatura? Complesso. Misterioso. Invitante.

Entra, siediti. Guarda cosa c’è là: nessuna corsa gratis. Fai la tua parte ed i tuoi sforzi verranno cospicuamente ripagati. Complicato, ma promette di fasi conquistare, anzi, tu puoi padroneggiarlo.

Entra, benvenuto.

Comincia con questo articolo (si aggiunge al mio post della settimana scorsa: Web Metrics Demistifyed). Cinque cose che puoi fare senza avere assolutamente alcuna nozione di Web analytics (o web metrics, come tendono a dire gli europei).

Non ha importanza quello che fa il tuo sito, puoi usare i concetti esposti nel seguito per trarre istantaneamente beneficio dai dati delle statistiche.

Su una scala da zero a cento (con cento ad indicare la più alta vetta di eccellenza analitica) questo articolo ti porterà da zero a trentacinque.

Questo è quanto.

Questi dati sono nuovi per te. Spero di portarti un po’ avanti nella strada; ti prometto che questo non metterà a dura prova il tuo cervello e i benefici saranno molti.

Se hai già raggiunto la vetta di eccellenza analitica, allora congratulazioni! L’articolo seguente raccoglie alcune gemme di commercio online dalla mia esperienza, che potresti trovare interessanti.

Accantona un paio d’ore per fare il lavoro, 20 minuti per leggere questo articolo e 1 minuto per stamparlo.

Sommario di “Smitizzare il Web Analytics”

  1. Sgombrare il campo dagli elementi di base
  2. Comprendere le sorgenti di traffico
  3. Aggiustare cose / risparmiare denaro!
  4. Due parole: Site overlay!
  5. Focalizzarsi sui risultati (Diventare ricchi è degno di gloria – Deng Xiaoping)

Dettagli, dettagli, dettagli:

Preparati a nuotare fra i numeri, sopravvivere e prosperare(!)…

Importante: il paragrafo “cosa farai dopo” in fondo ad ogni capitolo è materiale in più, ti renderà super preparato, ma non è richiesto per questa introduzione al Web analytics.

1) Sgombrare il campo dagli elementi di base

Sono sicuro che appena entri nel tuo strumento di statistiche vedi qualcosa come questo:

Utilizzo del sito

Guardarlo va bene guardarlo, ma perfino il tuo umile percorso di formazione ti porterà ben oltre questi indicatori elementari.

Che cos’è?

Visits (le visite) rappresentano il numero di sessioni, il numero di volte che qualcuno ha interagito con il tuo sito.

Bounce Rate (percentuale di rimbalzo) da il numero di quelli che lo hanno abbandonato immediatamente!

Page Views (numero di pagine visualizzate) dice quante pagine sono state richieste in quelle visite. Oh, e quante per ciascuna visita: Pages/Visit (Pagine / Visite).

Avg. Time on Site (il tempo medio sul sito) è quanto a lungo la gente rimane sul tuo sito.

% New Visit (percentuale di nuovi visitatori) mostra quante sessioni, interazioni, sono state fatte da persone (sì, persone!) che hanno visitato il tuo sito per la prima volta.

Nota: i blog sono una razza a parte: “leggerò solo l’ultimo post e poi proseguirò per la mia strada”. In tale situazione, sia la percentuale di rimbalzo, sia il tempo trascorso sul sito sono una metrica insufficiente per giudicarne la qualità.

Cosa ti dice?

Prima cosa: d’acchito, ti permettono di crogiolarti nella gloria di quanto sei bravo (o di rattristarti per quanto è basso il tuo traffico!).

Poi, ecco come io analizzo i numeri che hai visto sopra…

Per un sito non commerciale (caso in questione) il numero di visite al mese è enorme; in ogni caso vorrei determinare l’andamento nel tempo con tutti i dati che hai, per vedere se sta andando su o giù.

Dopodichè, sono profondamente impressionato del dato combinato: “Pagine / Visite” e “Avg. Time on Site” (Tempo medio sul sito). La maggioranza dei siti avranno due o tre o al massimo cinque Pagine per visita. 12 è magnifico, così come i 7 minuti sul sito.

Il tasso di rimbalzo al 35% è molto buono nel contesto del numero di visite e di pagine richieste. E’ difficile avere così tanti visitatori interessati. Adesso credo che farò una breve danza sul tavolo.

Cosa farai dopo?

Guarda l’andamento.

Vedi come sono andate le cose negli ultimi mesi.

Fai il raffronto fra questo mese ed il precedente.

Qualsiasi strumento di Web analytics tu stia usando, richiederà due o tre di click al massimo.

Conclusioni del punto 1 del Web Analytics:

Con un minimo sforzo (più o meno 15 minuti) hai imparato gli elementi essenziali e sai come stai andando in superficie. Non è stato difficile, vero?

Questi erano i primi 5 punti su 35 nel tuo percorso di formazione. Ti è piaciuto?

Avinash Kaushik

Traduzione di

Stampa articoloScarica il file in formato PDF

Elenco Articoli di Avinash Kaushik

 Iscriviti alla newsletter


Argomenti correlati: web analytics.

Lascia un commento