3 semplici espedienti per farsi notare dalle persone influenti

Tim Soulo

articolo orginale:

3 Easy Outreach Hacks To Make Influential People Notice You

logo-small 2

Immaginate che Gary Vaynerchuk sia appena diventato un vostro amico intimo.

Pensate che questo cambierebbe la vostra vita in qualche modo? Assolutamente sì!

Che ci piaccia o no, siamo fortemente influenzati dalle persone che ci circondano. Non c’è niente che possiamo fare per resistere a questa influenza, ma per fortuna abbiamo la possibilità di scegliere le persone che ci influenzano.

“Dimmi con chi vai …”

Secondo Jim Rohn, siamo la media delle cinque persone con cui trascorriamo la maggior parte del nostro tempo.

You’re the average of the five people you spend most of your time with.” – Jim Rohn

Sei la media delle cinque persone con cui trascorri la maggior parte del tuo tempo.

Ma non preoccupatevi, non ho intenzione di suggerirvi di abbandonare di colpo tutti gli amici mediocri. Invece, voglio ricordarvi l’importanza di ampliare la vostra rete di contatti con nuove persone interessanti, che vi influenzeranno in modo positivo.

Vediamo di essere ancora più specifici: voglio parlare di “come contattare i blogger” (blogger outreach).

Oggi vi mostrerò alcuni espedienti molto efficaci e a loro sostegno, alcuni esempi concreti di tattica del primo contatto con i blogger. Ma prima di cominciare, ecco un’altra fantastica citazione che potete twittare. Questa volta è di Sir Richard Branson:

Succeeding in business is all about making connections“. – Richard Branson

Riuscire nel business sta tutto nel creare collegamenti.

Espediente n. 1: effetto Benjamin Franklin

Mai sentito parlare dell’effetto Benjamin Franklin?

Si tratta di un fenomeno psicologico curioso, che stabilisce che se una persona ha fatto un piccolo favore a qualcuno, è più probabile che gliene faccia un altro, di quanto non lo sarebbe se invece da quella persona avesse ricevuto un favore.

L’ho imparato dalla famosa autobiografia di Ben Franklin, dove racconta la storia di come gestì l’ostilità del suo rivale in maniera assolutamente sorprendente:

benjamin-franklin“Avendo sentito che aveva nella biblioteca un certo libro molto raro e curioso. Gli scrissi una nota, in cui esprimevo il desiderio di sfogliare quel libro e gli chiesi di farmi il favore di prestarmelo per un paio di giorni.
Me lo mandò subito ed io glielo restituii dopo circa una settimana, insieme a un’altra nota, in cui gli esprimevo calorosamente la mia riconoscenza. Quando ci siamo incontrati di nuovo alla Camera, mi ha rivolto la parola (cosa che non aveva mai fatto prima) e con grande civiltà; ed ha perfino manifestato la disponibilità a fornirmi il suo aiuto ad ogni occasione, cosicché siamo diventati grandi amici e la nostra amicizia è durata fino alla sua morte”.

Non è incredibilmente ingegnoso?

Ho usato questo piccolo espediente per connettermi con Sue Anne Dunlevie di Successful Blogging.

Mentre controllavo le persone che avevano twittato miei articoli, ho trovato il suo blog e sono rimasto stupito dai numeri (di condivisioni – n.d.t.) che ho visto sui suoi bottoni “pin” (condivisione su Pinterest – n.d.t.).

Così subito l’ho contattata:

tim-soulo-blogger-outreach-email-examples

Ho Notato che hai twittato diversi miei articoli di http://bloggerjet.com per cui ho voluto contattarti per ringraziarti personalmente del tuo supporto! 🙂

Ho visto il tuo blog e mi piace molto per come è pulito e bello!

Ho anche notato che i tuoi articoli vanno molto bene su Pinterest.. c’è un articolo dove spieghi i tuoi segreti del successo su Pinterest?

Saluti,

Tin Soulo
http://bloggerjet.com

Come potete vedere, non ho chiesto molto: solo di mandarmi qualche link dove potessi leggere le sue strategie. Sue rispose con una e-mail molto espansiva e mi indicò due grandi articoli sul Pinterest Marketing:

Ad oggi con Sue ci siamo scambiati 16 email e ho imparato un bel po’ di consigli da lei (ho anche ottenuto un invito per un guest post) e sono sicuro che il nostro rapporto non finisce qui. Giusto, Sue? ; )

Oh, a proposito … nella mia email a Sue c’erano due parole che ho cercato di evitare, perché avrebbero potuto facilmente uccidere la mia e-mail di primo contatto. Volete sapere quali parole? Cercate il bonus gratuito sul post di Tim

Tim Soulo Bonus Hack

Espediente n. 2: ragionamento impeccabile

Cerchiamo di essere onesti; la maggior parte delle volte ci rivolgiamo a persone influenti, perché vogliamo che diffondano i nostri articoli, giusto?

Ma ecco una domanda importante: perché dovrebbero volerlo condividere?

Milioni di articoli vengono pubblicati ogni giorno su milioni di blog. Perché pensate che il vostro articolo sia degno dei loro Tweet? Mah, non è forse dietro c’è qualche ragionamento?

Date un’occhiata alla mia recente email a Jimmy Daly di Vero e guardate se c’è qualcosa che può suggerigli che il mio articolo è degno della sua attenzione:

jimmy-daily-blogger-outreach

Ciao Jimmy,
so che sei un appassionato degli articoli epici e voglio mostrartene uno 🙂

Normalmente non faccio questo genere di propaganda a freddo, ma questo bestione di 7000 parole è stato menzionato fra i primi 10 post nella newsletter di MOZ.

Così ho pensato che fosse degno di portarlo al tua attenzione 🙂

E’ una specie di “Skyscraper Technique” di Brian Dean, potenziato!!

Ecco il link: http://bloggerjet.com/guide-to-strategic-writing/

Non ti chiedo niente, sto solo cercando di impressionarti LOL.

Saluti,

Tim Soulo
http://bloggerjet.com

In effetti sto dandogli 3 diversi motivi per guardare il mio articolo:

1. “So che sei un appassionato di articoli epici …”

Questa breve frase dice a Jimmy che io in realtà seguo il suo blog Vero, perché poco tempo fa hanno pubblicato “a totally epic email marketing guide” e poi hanno pubblicato un seguito “detailed breakdown” di quella guida epica.

Ecco, questo è il criterio che mi ha spinto a contattarlo. So che Jimmy ama gli articoli epici ed io ne ho appena pubblicato uno sul mio blog.

SUGGERIMENTO EXTRA: non dovreste mai usare frasi del tipo “seguo il tuo blog da un po’ ” o “sono un tuo lettore da molto tempo”, perché troppe persone ne hanno abusato.

Anche se state dicendo la verità, allerterete lo stesso il “rilevatore di spammer” che sta dentro le persone.

Ecco un esempio:

bad-blogger-outreach-example

Ciao Tim,
seguo il tuo blog da un po’ e onestamente devo dire che a volte mi sei di grande ispirazione!
Che è la ragione per cui ti scrivo oggi …

Se vuoi ulteriori dettagli o ti va di sentire il contesto della storia, fammelo sapere… sarei felicissimo se ci sentissimo per telefono per discuterne.

Saluti
Andrea.

Andrea ha iniziato la sua e-mail a dicendomi che è una mia lettrice da molto tempo, che è il motivo per cui … mi propaganda il suo plugin per WordPress con una lunga email preconfezionata.

Dubito davvero che una persona che “segue il mio blog da un po’ “, avrebbe fatto questo con me.

2. “… sono stato menzionato fra i primi 10 post nella newsletter di Moz…”

Questo è un esempio perfetto di “riprova sociale“.

Perché Jimmy dovrebbe curarsi del mio articolo? Perché la principale comunità SEO di questo pianeta lo ha ritenuto degno di includerlo nella loro newsletter settimanale!

Ok. Ma se Moz non avesse menzionato il vostro articolo?

  • Beh, forse qualcuno influente lo ha twittato?
  • O forse qualche blog popolare gli ha puntato un link?
  • Oppure è stato votato tantissimo su inbound.org?
  • O ha ottenuto più di 200 “condividi” su Facebook?

C’è una qualsiasi cosa del vostro articolo che dimostra che non siete l’unico che pensa che è valido?

3. “… E’ una specie di “Skyscraper Technique” di Brian Dean, potenziato!! …”

Ho notato che Jimmy aveva menzionato il famoso “Skyscraper Technique” di Brian Dean, il che significa che gli era piaciuto.

Beh il mio “Guide To Strategic Writing” era una specie di “Skyscraper Technique” più approfondita, il che significa che a Jimmy sarebbe potuto piacere quanto l’articolo di Brian Dean.

Quindi, ogni volta che vedete che alcuni blogger sostengono un certo concetto, potete utilizzarlo come un motivo per sottoporgli la vostra versione dello stesso concetto.

E ovviamente nella mia email a Jimmy non ci sono queste due parole terribili che non si dovrebbero mai usare nelle e-mail di primo contatto: cercate il bonus gratuito sul post di TimTim Soulo Bonus Hack

Espediente n. 3: critica spietata

In effetti se andate in giro a criticare gli altri blogger vi farete un sacco di nemici. Allora come mai ve lo sto suggerendo come espediente efficace per il primo contatto? Beh, qui ci sono due modi per far si che la critica lavori a vostro favore:

1. Aspettate che ve lo chiedano.

Dainis Graveris, l’orgoglioso proprietario di 1stwebdesigner.com è un mio caro amico e la nostra amicizia è iniziata dal mio commento a questo articolo, dove Dainis chiedeva ai suoi lettori di criticare il suo sito:

dannis-graveris-1stwebdesigner

… cosa pensate che dovremmo fare per migliorare il design, i contenuti, le funzionalità: criticateci, vogliamo davvero diventare migliori!

Gli ho lasciato un commento gigantesco di 500 parole e gli ho detto che avevo ancora altri consigli per lui, se fosse stato interessato. E indovinate un po’ ? Da allora siamo amici e sono passati cinque anni! Ci siamo incontrati un paio di volte (pur vivendo in paesi diversi) e spesso parliamo con Skype e discutiamo le nostre strategie di business.

Ma cosa succede se nessuno dei blogger che seguite vi chiede di criticarli?

2. Chiedetegli il permesso.

Ecco un elenco di 7 video, dove Derek Halpern mostra ai principali blogger che cosa c’è di sbagliato nei loro siti web.

derek-halpern-chris-brogan

Con “principali blogger” intendo nomi giganteschi come Chris Brogan, Pat Flynn, Jay Baer, ecc…

E’ ovvio che non hanno chiesto a nessuno di criticare il loro sito web. E’ stato Derek che li ha contattati offrendo loro i suoi consigli e da quello che so, Derek ha guadagnato un sacco di punti in termini di credibilità nel farlo; è ancora amico di tutti questi blogger.

Ecco un altro grande esempio dove Matthew Woodward permesso a Stuart Walker di criticare pubblicamente il suo blog:

Ed ecco Mitro Patrikainen che da pubblicamente qualche consiglio ad Ana Hoffman sul suo blog:

Quindi, ogni volta che notate un blogger che fa una cosa sbagliata (o omette di fare una cosa che sapete essere giusta), contattatelo e chiedetegli il permesso di criticarlo.

E mi raccomando, assicuratevi di non utilizzare queste due parole che tutti influenzatori odiano:
cercate il bonus gratuito sul post di Tim
Tim Soulo Bonus Hack

Siate sempre autentici.

Francamente non ci sono espedienti per riuscire a piacere alla gente e non c’è modo di mantenere un rapporto con qualcuno, se volete solo usarlo a vostro beneficio, senza porre attenzione alle sue esigenze.

E’ per questo che scelgo molto accuratamente i miei obiettivi di contatto. Contatto solo persone con cui vorrei passare il tempo, anche se so che non farà un tweet sui miei articoli.

E voi cosa mi dite?

Tim SouloTim Soulo

Traduzione di

Stampa articolo Scarica il file in formato PDF

Elenco Articoli di Tim Soulo

Latest Comments

Post A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.