La navigazione web deve guardare avanti, non indietro

Di Gerry McGovern

articolo orginale:

Web navigation must face forwards, not backwards

18 Aprile 2011

La gente è sul web per fare qualcosa di molto specifico. Una grande navigazione è focalizzata in ogni momento, sul percorso che gli sta davanti.

“Questo sito web mi fa davvero arrabbiare”, mi ha detto recentemente un ingegnere, “ho cliccato diverse volte solo per arrivare alla pagina del prodotto, poi clicco su ‘versione 4′ e diversi click dopo, faccio clic su Configurazione e cosa succede? Mi ritrovo un’altra volta all’inizio, sulla sezione principale del supporto del prodotto. E’ estremamente irritante”.

Siete in una grande città e volete andare ad un ristorante giapponese. Per prima cosa vedete un segnale che dice “Ristoranti” e lo seguite. Poi vedete un segnale che indica “Ristoranti orientali” e lo seguite. Poi vedete un segnale che indica “Ristoranti giapponesi” e lo seguite. Girate un angolo e qual è il prossimo segnale che vedete? “Ristoranti”. Vi sentireste come foste tornati all’inizio. Beh, è così che si sentono un sacco di persone, sui siti web.

Ci sono due ragioni di base per questa situazione. In primo luogo, progettiamo prevenire ogni possibilità. Le tipiche pagine web sono piene di molteplici link del tipo ‘che succede se…‘. Che succede se vogliono tornare alla home page? Che succede se vogliono le notizie? (avevano già scelto lo sport). E che succede se vogliono guardare il prodotto Y? (avevano già scelto il prodotto B). Tutta questa navigazione ‘che succede se‘, in teoria è una gran cosa, ma in pratica crea disordine e confusione.

Un altro grande difetto dell’approccio ‘che succede se‘, è che le parole cambiano significato al cambiare del contesto. Quando si clicca 5 volte per arrivare alla home page del prodotto X, ci si aspetta che tutto ciò che sta sulla pagina, sia relativa al prodotto X. Se si vede un link ai servizi, si pensa che questi siano i servizi per il Prodotto X. Viceversa, se aveste visto il link Servizi nella homepage, pensereste che porti a tutti i servizi disponibili. Così per voi, la parola “Servizi” significa cose diverse nei diversi livelli del sito.

La seconda ragione per cui la navigazione spesso rimanda indietro una persona, invece di farla procedere avanti, è che progettare una navigazione che guardi veramente avanti, è più complesso e richiede più tempo. Per avere link orientati in avanti, ci vogliono molti più link. Quindi, è più facile mettere un link alla homepage dell’assistenza, piuttosto che mettere un link alla pagina di supporto specifica, di ogni prodotto.

Più in profondità si scende in un sito web, meno i link sono stabili [gli indirizzi sono soggetti a variare n.d.t.]; per questo motivo i team di sviluppo web, spesso minimizzano il rischio di link interrotti, facendo in modo che i link puntino alle pagine di più alto livello gerarchico dell’architettura. Ciò permette di risparmiare tempo e denaro, ma spreca il tempo dei nostri clienti.

Risparmiare tempo ai clienti ripaga e una delle più grandi perdite di tempo sul Web, è una navigazione malfatta. Continuo ad osservare utenti che fanno clic per due o tre livelli in profondità, dentro un sito web e poi si confondono e rinunciano, oppure provano con la ricerca. Questa è una grossa perdita di tempo ed è anche molto fastidioso.

Più ci si scende in profondità nel sito Amazon, ad esempio, più specifica diventa la navigazione. Praticamente tutti i link sono rivolti in avanti, concentrandosi sull’attività in corso (l’acquisto di un libro particolare, un album, ecc). “Shop All Departments” è uno dei pochi link che riporti indietro.

Focalizzatevi nello spostare i vostri clienti avanti. Date loro credito, che se sono su questa pagina, è perché perché ci volevano venire. Se togliete dalla pagina quanti più i link all’indietro o laterali possibile, allora avrete una pagina web molto più semplice e più efficace ed un cliente molto più contento.

Gerry McGovernGerry McGovern

Traduzione di

Stampa articolo Scarica il file in formato PDF

Elenco Articoli di Gerry McGovern

Post A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.