Smitizzare il Web analytics parte 4

Avinash Kaushik - Il web analytics

Di Avinash Kaushik

articolo orginale:

Web Analytics Demystified

Quarta parte dell’articolo “Smitizzare il Web analytics “.

Nelle puntate precedenti sono stati trattati gli indici di base poi le sorgenti di traffico e come cominciare ad aggiustare le cose. In questa puntata vedremo il site overlay.

4) Due parole: Site overlay

Amo questo report. Ecco, l’ho detto, lo amo.

Hai migliorato le principali pagine di ingresso e le campagne che veicolano il traffico principale (parole chiave). Adesso prova a cercare di capire perché pagine che vuoi che siano vincenti, non stanno vincendo o perché pagine con richiami all’azione cruciali non stanno portando conversioni. Tutti segni evidenti di qualcosa che stai sbagliando.

Site overlay

Ci sono un paio di ragioni per la simpatia che provo per questo report:

  1. molte persone pensano ancora che i numeri, le metriche ed i fogli di calcolo siano una grossa difficoltà da superare, il report Site overlay sfata questo mito.
  2. Perfino gli analisti consumati non sono così bravi nell’analisi come dovrebbero essere, perché raramente usano il sito che stanno analizzando; un errore cruciale. Usare il report site overlay è un modo eccezionale di mettersi nei panni dei clienti.

Anche tu devi farlo, è così facile con qualsiasi strumento di analisi del traffico!

Che cos’è?

Densità di click. Il report in quasi tutti i pacchetti, mostra il numero di click su ogni link cha hai sulla pagina.

Ogni strumento lo mostrerà in modo leggermente differente. Google Analytics (immagine sopra) mostra delle barrette colorate e se ci vai sopra con il mouse il link mostra le metriche di conversione all’obiettivo. ClickTracks mostra i click come una percentuale (molto utile). Altri mostrano una “mappa di calore”, altri ancora tracciano rettangoli attorno agli elementi della pagina.

Forse il mio favorito fra questi è ClickTracks perché mostra anche il contesto delle metriche principali della pagina, proprio nel report site overlay. Mooolto utile …

Site overlay ClickTracks

Il report mostra la percentuale di pagine viste, tempo sulla pagina, tempo per arrivare alla pagina (perché nessun altro ha questo indice eccezionale?), percentuale di uscita dal sito e parole chiave che hanno portato le gente sulla pagina. Notevole.

Cosa ti sta dicendo?

Stiamo cercando forti concentramenti di click. Guarderò i primi due o tre link più usati e cercherò di riconciliarli con i link che voglio che i miei visitatori seguano. Guarderò quante persone fanno click su link oltre la prima schermata. Nessuna sorpresa lì?

Guarderò anche i link che alla fine portano molte conversioni (puoi avere conversioni su un sito di commercio elettronico, o anche in un sito non commerciale, come nell’esempio precedente di Google Analytics).

Cerco elementi che si correlano con le persone; Sul mio sito ci sono più persone che convertono se cliccano su ‘prodotti a confronto’ nella home page, oppure se vanno direttamente sulla pagina del prodotto?

Proverò a seguire un paio di link molto usati per vedere cosa fa la gente dopo. Mi metto nei loro panni, vivo l’esperienza del mio stesso sito.

Controllate i siti di provenienza di ogni pagina, questo potrebbe spiegare i tassi di rimbalzo e di uscita.

Cosa farai dopo?

Identifica i miglioramenti sulle tue pagine.

Adesso che sai cosa piace alla gente, considera opportunità di vendita di prodotti di terzi, cross e up selling. Per esempio: nessuno sta cliccando sulla tua offerta lampeggiante nel centro della pagina, perché somiglia ad una pubblicità.

Se il tuo strumento te lo permette, segmenta i click. Dove cliccano le persone che convertono rispetto a tutte le altre, oppure rispetto a quelle che provengono da un motore di ricerca o dal Canada o da una campagna di Direct marketing o di email? La segmentazione è portentosa!

Conclusioni del punto 4 del Web Analytics:

Su questo punto impegnati per tutto il tempo che puoi. All’inizio, probabilmente ci passerai da 30 a 60 minuti esplorando le tue pagine principali. Al termine sarai ad un punteggio di 25 su 35!

Questo è un modo veramente facile per capire esattamente come la gente naviga nel tuo sito, cosa funziona e cosa invece no. Nessuna tabella, nessun numero, né grafici, perfino il tuo grande capo lo capirebbe!

Se segmenti i tuoi dati (e potrai farlo quando sarai un po’ più sofisticato) non soltanto comprendi i dati in forma aggregata, per tutti i visitatori, ma stai cominciando a comprendere differenti tipi di persone che vengono sul tuo sito. E adesso puoi trattarli in modo diverso.

Avinash Kaushik

Traduzione di

Stampa articoloScarica il file in formato PDF

Elenco Articoli di Avinash Kaushik

Post A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.