Resistete al restyling

Di Gerry McGovern

articolo orginale:

Resist redesign

Ridisegnare il look del sito è un tipico atteggiamento mentale che pone l’organizzazione al centro, di rado ha davvero a che fare con un miglioramento per il cliente.

Il vostro sito non funziona, cosa dovreste fare? Per esempio, che ne direste di capire perché non funziona ed aggiustarlo? Lasciate che ve lo dica: il problema del vostro sito non ha quasi mai a che fare con il suo disegno grafico.

Il vostro sito funziona, ma è vecchio di quattro anni. Che cosa dovreste fare? Lasciatelo stare, oppure focalizzatevi sul farlo lavorare perfino meglio. Lasciatemi dire una cosa: farlo lavorare meglio non ha quasi mai a che fare con il suo aspetto grafico.

Le organizzazioni amano i progetti, vi daranno un budget ed una data di partenza, potrete essere indaffarati e tutti vedranno che state lavorando duro. Alcuni gruppi di sviluppo Web amano i progetti di restyling dei siti Web, è divertente. Avranno da fare un gran numero di riunioni e parlare di grafica e colori. Potranno proclamare quanto sono annoiati del vecchio layout.

Ma generalmente non sono gli sviluppatori Web che vogliono il restyling del sito, è piuttosto qualche dirigente del Marketing, oppure qualche direttore generale dell’area comunicazione che ha avuto una conversazione sul Web al corso di golf, oppure un dirigente appena arrivato che è disperatamente ansioso di reinventare la ruota.

I grandi siti non vengono mai ridisegnati, vengono continuamente migliorati. Il sito che ottiene un nuovo budget per il restyling ogni paio d’anni, è un sito che viene gestito come un depliant. In altre parole, non è gestito.

Rilevanza, accuratezza ed aggiornamento dei contenuti sono i punti chiave che oggi un sito deve fronteggiare. Non avete bisogno di un restyling per affrontare questi problemi, avete invece bisogno di un processo di pubblicazione professionale, con particolare enfasi su come revisionare e rimuovere il contenuto obsoleto.

I clienti hanno bisogno di trovare le cose rapidamente sul vostro sito. Certo, potreste necessitare di un motore di ricerca migliore, ma probabilmente c’è molto più lavoro che potreste fare per rendere il contenuto più accessibile per il motore di ricerca e questo non richiede un restyling.

Se i clienti stanno avendo problemi con la navigazione, la prima cosa che controllerei sono le parole che vengono utilizzate in quella navigazione. Rendere quelle parole più significative per il cliente può migliorarla sostanzialmente.

Quali sono gli impatti più significativi di un restyling? Renderete la vita dura ai vostri clienti più affezionati, loro sono abituati a come muoversi sul vostro sito e adesso dovranno imparare nuovi trucchi. A loro non piace imparare nuovi trucchi.

Ricordo qualche anno fa, quando eBay volle cambiare il colore di sfondo del sito. Pochi minuti dopo aver fatto la variazione furono sommersi dalle chiamate di clienti arrabbiati che dicevano di non riuscire a trovare più niente sul sito.

Fu inutile cercare di spiegare che la sola cosa cambiata era il colore del sito, la gente era disorientata e molto seccata. EBay rimise il colore precedente ed in qualche settimana passò gradualmente al nuovo colore. Nessuno lo notò.

Prendete il processo più importante del vostro sito e miglioratelo un pezzetto alla volta. Testate la variazione fatta, osservate come reagiscono i vostri clienti, aggiustate e testate di nuovo. Una volta che avete portato il processo principale del sito al meglio delle prestazioni, passate al prossimo processo. Evoluzione, non rivoluzione.

Gerry McGovern

Traduzione di

Post A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.